Due braccia alzate contro il cielo, una delle quali si libera da un paio di manette che stringono ancora l'altro polso

Vademecum dell’HIV pt. II – Come la paura del contagio alimenta i falsi miti

Sappiamo che, sin dall’inizio della sua sorveglianza sanitaria negli anni ‘80, l’epidemia dell’HIV ha purtroppo preso la direzione di un Gay-Related Immunodeficiency Disease (anche detto GRID, malattia da immunodeficienza correlata all’omosessualità). Ad alimentare questa ottusa convinzione collettiva sono state le leggi ostili verso l’omosessualità, che non hanno permesso di limitare l’incidenza di malattie sessualmente trasmissibili. Oggi sappiamo che possiamo prevenire la trasmissione dell’HIV o, nel caso … Continua a leggere Vademecum dell’HIV pt. II – Come la paura del contagio alimenta i falsi miti

HIV: l'immagine mostra la scritta HIV fatta con delle pillole e una serie di blister e compresse.

Vademecum dell’HIV pt I. – Da piaga sociale a problema sanitario

Le iniziative di coesione sociale promosse per la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, celebrata lo scorso 17 maggio, e il sostegno mediatico al Ddl Zan hanno permesso di veicolare un messaggio di rispetto e inclusione verso i diversi orientamenti sessuali e le varie identità di genere. Tuttavia, il recente dibattito politico ha riacceso i riflettori anche sulla stretta connessione tra atteggiamenti istituzionali … Continua a leggere Vademecum dell’HIV pt I. – Da piaga sociale a problema sanitario

Resilienza: concetto spiegato attraverso l'immagine di alcuni birilli di colore chiaro e un unico di colore più scuso caduto a terra

Repubblica democratica fondata sulla resilienza, ma a (s)vantaggio di chi?

«Le parole sono importanti»: un mantra talmente pervasivo nel linguaggio quotidiano da essere ormai inflazionato e privo di reale significato. La parole sono importanti, giusto, ma le parole seguono anche le mode e possono raccontarci tanto di una società in un dato momento storico. Per esempio, una parola che negli ultimi anni si è diffusa a macchia d’olio è resilienza. Una parola talmente di moda … Continua a leggere Repubblica democratica fondata sulla resilienza, ma a (s)vantaggio di chi?

vaccino: siringa che colpisce un virus per simboleggiare il vaccino del covid 19

Vaccino sì, vaccino no: due facce della stessa medaglia

L’emergenza pandemica in atto da più di un anno ormai ha diffuso la sensazione di essere stata gestita alla stregua di una caccia alle streghe con obiettivi sempre diversi; l’anno scorso, per esempio, i media si scagliavano contro chi negava l’esistenza del Covid-19. A ben guardare, tuttavia, l’etichetta di negazionista è stata attribuita anche a chi non lo era affatto, ma ha manifestato contro le … Continua a leggere Vaccino sì, vaccino no: due facce della stessa medaglia

scienza : l'immagine vuole rappresentgare un ragazzo che col binocolo vuole scoprire nuovi orizzonti e nel nostro caso le nuove scoperte scientifiche

Gli errori nella scienza e i vantaggi della serendipità

«La gioia nell’osservare e nel comprendere è il dono più bello della natura» sosteneva Albert Einstein. Eppure, nel nostro Paese manca ancora una chiara percezione della ricerca scientifica come elemento culturale e ciò porta inevitabilmente a ignorare l’incanto della scoperta inattesa di un fenomeno. Per non parlare del fatto che la violenza mediatica con cui ci si sta scagliando contro i vaccini anti Covid-19 e … Continua a leggere Gli errori nella scienza e i vantaggi della serendipità

Cara arte, dove sono le donne? Alla riscoperta di un canone mutilato

Il gruppo di restauro Advancing Women Artists, guidato da Linda Falcone, ha l’obiettivo di recuperare le opere d’arte italiane create da mano femminile. In due anni di ricerche, negli archivi di musei e collezioni private della città di Firenze sono state identificate circa 2000 opere appartenenti ad artiste dimenticate. La missione del gruppo è identificare, approfondire e catalogare dipinti e sculture di artiste, in particolare … Continua a leggere Cara arte, dove sono le donne? Alla riscoperta di un canone mutilato

Libertà d'espressione: l'immagine mostra un aeroplanino di carta la cui coda sta bruciando

Il caso Sanaa Seif e Yuri Dmitriev, o di quel che resta della libertà d’espressione

Negli ultimi anni, la platea della pubblica opinione ha spesso riproposto, per ragioni più o meno valide, l’inesauribile dibattito sulla libertà d’espressione. Per le persone nate e cresciute in democrazia, di fatto, avere un’opinione e poterla esprimere sono entrambe azioni di riflesso, indiscutibili e date troppo spesso per scontate. Eppure, chi si ritrovasse a volgere lo sguardo oltre i propri confini, assumendo una prospettiva onnicomprensiva, … Continua a leggere Il caso Sanaa Seif e Yuri Dmitriev, o di quel che resta della libertà d’espressione

cina: immagine rappresenta una donna per un articolo dedicato al nuovo codice civile che agevola le donne in CIna

Cina, femminismo e lavoro salariato: a che punto siamo?

Dal 1° gennaio 2021 è entrato in vigore il primo codice civile cinese: fino a oggi, infatti, la Cina non ne aveva uno vero e proprio poiché l’economia era in rapido mutamento e si era preferito stipulare delle leggi ad hoc. Tuttavia, le riforme economiche iniziate alla fine degli anni ‘80 hanno portato avanti un progressivo interesse nei confronti del diritto romano, al punto da … Continua a leggere Cina, femminismo e lavoro salariato: a che punto siamo?

paura rappresentata da un uomo che viene additato dall'alto, secondo la logica dell'irresponsabile

Paura e logica dell’irresponsabile: che ruolo giocano nel plasmare una società?

Paura: «sostantivo femminile indicante uno stato di insicurezza, smarrimento e ansia dinnanzi a un pericolo reale o presunto, o dinnanzi a cosa che sia o si creda essere dannosa». Così il dizionario Treccani definisce una delle emozioni che hanno caratterizzato da sempre la storia umana. Dopotutto, le emozioni non solo sono parte nella nostra interiorità, ma hanno anche delle conseguenze sulla società, e sono alla … Continua a leggere Paura e logica dell’irresponsabile: che ruolo giocano nel plasmare una società?

Barbie

Come le Barbie si stanno adattando alle esigenze sociali, dall’inclusività all’empatia

Il 9 marzo 1959 nasce, da un’idea di Ruth Handler, la bambola oggi più famosa al mondo: Barbie. Da allora, la sua evoluzione non ha mai riguardato unicamente la sua fisionomia e nel corso degli anni questa eterna icona di stile ha sempre dovuto restare al passo di nuovi standard culturali e delle conseguenti continue pressioni da parte della società. Del resto, non ci si aspetterebbe … Continua a leggere Come le Barbie si stanno adattando alle esigenze sociali, dall’inclusività all’empatia