I personaggi cattivi che ci rendono migliori: la Resistenza ne “La casa di carta”

La maggior parte di chi l’ha visto è rimasta inchiodata alla sedia davanti allo schermata di Netflix facendo binge watching, c’è poi chi ha guardato solo tre puntate e chi ancora ne ha solo sentito parlare e basta, ma sarebbe impossibile non capire il significato di una tuta rossa vicino a una maschera raffigurante Salvador Dalí. Non ci sono dubbi, ormai: La casa di carta … Continua a leggere I personaggi cattivi che ci rendono migliori: la Resistenza ne “La casa di carta”

La magia del progetto EscenaErasmus tra teatro e reti sociali

In questi giorni in Italia stiamo scontando la pena dell’isolamento in casa per proteggerci dal del Covid-19: tutto è come congelato, alcune attività lavorative sono sospese e chi studia all’università segue le lezioni o sostiene esami e tesi di laurea tramite videocamera, auricolari e microfono. Proprio in ambito universitario i progetti di mobilità internazionale –comunemente noti come progetti Erasmus – sono stati tutti bloccati, da … Continua a leggere La magia del progetto EscenaErasmus tra teatro e reti sociali

La rappresentazione di “Habitus” come viaggio nell’animalità convenzionale

L’anno scorso un gruppo di giovani si è riunito per sei mesi, ragionando attorno a un’unica ma essenziale domanda: chi è, o meglio, cos’è l’essere umano? E come mettere in scena la risposta, ossia «una scimmia nuda», per citare un’opera del celebre zoologo Desmond Morris? L’impresa non è stata delle più semplici, ma la sfida è stata colta con entusiasmo da tutto il team del … Continua a leggere La rappresentazione di “Habitus” come viaggio nell’animalità convenzionale