Ingiustizie alimentari, dalla Giornata contro gli sprechi all’estetica social del cibo

Il 29 settembre 2020 è stata celebrata la prima Giornata internazionale della consapevolezza sugli sprechi e la perdita alimentare, istituita dalla FAO proprio nell’anno segnato dalla pandemia Covid-19 nella speranza, probabilmente, di una maggiore sensibilizzazione globale. Non si tratta soltanto di un invito a ripensare il cibo in funzione di come potrebbe essere prodotto, distribuito e consumato nell’ottica di un’economia circolare, ma di un ineludibile … Continua a leggere Ingiustizie alimentari, dalla Giornata contro gli sprechi all’estetica social del cibo

Di omaggi e denunce sociali, Shamsia Hassani e i colori di Kabul

«L’arte cambia la mente delle persone, le persone cambiano il mondo». Con queste parole semplici ed evocative l’artista afghana Shamsia Hassani introduce il suo significato della parola arte. I suoi graffiti e le tele cui dà vita sono una ribellione alla pervasività della guerra, un dialogo aperto con gli sguardi e le emozioni di chi osserva, una sfida all’esistente fatto di muri sventrati e spazi … Continua a leggere Di omaggi e denunce sociali, Shamsia Hassani e i colori di Kabul

Gender per principianti, pt. II: di pensieri binari e altre cose inesistenti in natura

La prima osservazione di chi si prodiga contro l’ideologia gender è che in natura esistono solo due sessi e che tutto il resto è una invenzione della lobby gay o di qualche altra fantomatica organizzazione, che ha come solo scopo quello di disgregare il tessuto sociale instillando nei bambini e nelle bambine chissà quali depravazioni. Io stesso, nell’articolo precedente di questa serie, sottolineavo che, fatta … Continua a leggere Gender per principianti, pt. II: di pensieri binari e altre cose inesistenti in natura

Il branco siamo noi: una riflessione su Willy a partire da Shirley Jackson

La lotteria è un racconto che Shirley Jackson pubblicò sul New Yorker il 26 giugno del 1948. Parla di un villaggio in cui da tempo immemore vige una macabra tradizione: una volta all’anno, ogni abitante deve pescare un foglio da una cassetta, con la speranza di trovarlo bianco: chi estrae il biglietto con disegnato un cerchio nero, infatti, vince la lotteria e il suo sfortunato premio, … Continua a leggere Il branco siamo noi: una riflessione su Willy a partire da Shirley Jackson

Dalla Crusca a La Stampa, dallo Strega a Verona: ragioni e cure per il gender bias

Il problema non è (solo) il problema, per citare una frase celeberrima tratta da Pirati dei Caraibi. Il problema è (anche) un certo atteggiamento rispetto al problema. Nel caso specifico il problema è la discriminazione di genere e l’atteggiamento a cui ci riferiamo è quello che di recente in Italia hanno avuto Presidente e social media manager dell’Accademia della Crusca per un verso, il critico … Continua a leggere Dalla Crusca a La Stampa, dallo Strega a Verona: ragioni e cure per il gender bias

Perché indossare la mascherina è un atto di libertà individuale?

Il mese di settembre è spesso considerato la tappa conclusiva dell’estate, quella dell’ordinario e temuto “ritorno alla routine” di cui in questo 2020 non si può propriamente parlare. In nome di una qualche normalità da preservare si è deciso, in realtà, di riaprire locali e discoteche, di partire per l’estero e di affollare le strade per saluti e aperitivi, secondo una logica che tenta però … Continua a leggere Perché indossare la mascherina è un atto di libertà individuale?

Società moderna e natura, dall’Earth Overshoot Day alle catastrofi ambientali

Lo scorso 22 agosto, la richiesta dei servizi ecologici indispensabili alla nostra sussistenza (acqua, pescato, campi per coltivare cibo e fibre, foreste da cui ricavare legname e così via) ha superato la biocapacità terrestre, stabilendo tuttavia un record positivo rispetto al trend dei precedenti Earth Overshoot Days (EOD) che, tenendo conto della capacità degli ecosistemi di rigenerare le risorse naturali e assorbire i prodotti di … Continua a leggere Società moderna e natura, dall’Earth Overshoot Day alle catastrofi ambientali

Freeda, una “ally” che le persone LGBTQIA+ non hanno chiesto

Giugno è stato il mese del pride e io, che sono sempre sul pezzo, torno a parlarne ora che anche luglio sta finendo. In particolare ha fatto abbastanza parlare di sé un articolo di Freeda che diceva: «Che significa, concretamente, essere un “alleato”? Il termine proviene dal vocabolario LGBT+, in cui “ally” indica chiunque appartenga a un gruppo dominante ma combatta per i diritti di … Continua a leggere Freeda, una “ally” che le persone LGBTQIA+ non hanno chiesto

Oltre il ddl Zan-Scalfarotto c’è un’Italia ancora lgbt+fobica

Mentre la classe politica nazionale discute se il ddl Zan-Scalfarotto contro le discriminazioni di matrice misogina e lgbt+fobica sia o no da approvare, l’opinione popolare non sembra affatto turbata dai preoccupanti dati registrati negli ultimi anni riguardo alla violenza, in particolare, perpetrata contro le persone trans e con un’identità di genere non binaria e/o non conforme. Secondo il Transrespect versus transphobia worldwide e il suo ultimo … Continua a leggere Oltre il ddl Zan-Scalfarotto c’è un’Italia ancora lgbt+fobica

Da Miles Davis a Scrubs, 150 anni di lotte per l’uguaglianza “razziale”

Anche se negli Stati Uniti la schiavitù venne abolita nel 1865, non bastarono nemmeno cento anni per affermare che la comunità cosiddetta nera fosse uguale a quella cosiddetta bianca. I due schieramenti si fronteggiarono durante la Guerra di Secessione, tra un Nord abolizionista che voleva cancellare la schiavitù, perché ritenuta incompatibile con i valori americani, e un Sud schiavista che ne rivendicava invece il diritto. … Continua a leggere Da Miles Davis a Scrubs, 150 anni di lotte per l’uguaglianza “razziale”