Cara arte, dove sono le donne? Alla riscoperta di un canone mutilato

Il gruppo di restauro Advancing Women Artists, guidato da Linda Falcone, ha l’obiettivo di recuperare le opere d’arte italiane create da mano femminile. In due anni di ricerche, negli archivi di musei e collezioni private della città di Firenze sono state identificate circa 2000 opere appartenenti ad artiste dimenticate. La missione del gruppo è identificare, approfondire e catalogare dipinti e sculture di artiste, in particolare … Continua a leggere Cara arte, dove sono le donne? Alla riscoperta di un canone mutilato

Arte: L'immagine mostra uno spartito sul quale è stato posizionato un tablet che trasmette il video di un pianista allo scopo di dimostrare le varie forme dell'arte

Come ci rapportiamo all’Arte secondo “Soul”?

«Oh, è difficile trovare traccia divina in mezzo alla vita che facciamo […] riebbi in testa la dimenticata melodia di quel pianissimo degli strumenti a fiato: la sentii montare come una bolla di sapone […] luccicare, rispecchiare il mondo intero […] La mia stolta vita aveva pure qualche significato, c’era in me qualcosa […] che accoglieva i richiami di mondi lontani e sublimi». Così scrive … Continua a leggere Come ci rapportiamo all’Arte secondo “Soul”?

Di omaggi e denunce sociali, Shamsia Hassani e i colori di Kabul

«L’arte cambia la mente delle persone, le persone cambiano il mondo». Con queste parole semplici ed evocative l’artista afghana Shamsia Hassani introduce il suo significato della parola arte. I suoi graffiti e le tele cui dà vita sono una ribellione alla pervasività della guerra, un dialogo aperto con gli sguardi e le emozioni di chi osserva, una sfida all’esistente fatto di muri sventrati e spazi … Continua a leggere Di omaggi e denunce sociali, Shamsia Hassani e i colori di Kabul

Che cosa abbiamo imparato (davvero) in Italia durante il lockdown?

Durante il lockdown, in Italia non abbiamo compiuto molti passi avanti né a livello di bontà d’animo né di parità di genere, come hanno dimostrato l’accoglienza riservata a Silvia Romano o la polemica contro Giovanna Botteri. Non abbiamo imparato neanche a investire su scuola e sanità in maniera lungimirante, prudente e competente, ma soprattutto senza tagli, da una parte, o investimenti inutili dall’altra parte. Due … Continua a leggere Che cosa abbiamo imparato (davvero) in Italia durante il lockdown?

Come sta cambiando il volto della poesia nel XXI secolo?

Una delle caratteristiche più straordinarie dell’arte è il suo evolversi continuo: muta a seconda dei contesti, degli usi e costumi, delle epoche storiche e delle espressioni. Cambia mantenendo fermi alcuni elementi imprescindibili. Manifesta bellezza, coinvolge, commuove. Ha potenza e delicatezza in ugual misura, è sintesi di qualcosa di immenso e si esprime con complessa semplicità. E una delle forme più che più incarna questa descrizione … Continua a leggere Come sta cambiando il volto della poesia nel XXI secolo?

Il cigno che canta, ovvero la bellezza del dolore tra arte e scienza

Per la sua straordinaria bellezza, eleganza e regalità, la figura del cigno è usata da sempre in ambito mitologico, letterario e musicale. Oltre al Cigno di Pesaro Rossini o al Lago dei Cigni di Čajkovskij, infatti, l’uccello dal candido piumaggio ricorre spesso in miti e leggende accostandosi a un profondo senso di malinconia. È il caso del cosiddetto «canto del cigno», la narrazione popolare secondo … Continua a leggere Il cigno che canta, ovvero la bellezza del dolore tra arte e scienza