Autopsie e COVID-19: lockdown della scienza o confinamento della ragione?

Risale a poco più di un mese fa lo scoppio nel nostro Paese della protesta di un gruppo di dottoresse e di dottori legali, seguita alle loro difficoltà nell’effettuare autopsie su pazienti con il COVID-19. Si tratta dell’ennesima notizia poi diffusa a macchia d’olio, a volte impropriamente, su testate giornalistiche e social media, e che ancora una volta sottolinea l’immaturo rapporto fra il popolo italiano … Continua a leggere Autopsie e COVID-19: lockdown della scienza o confinamento della ragione?

Il settore della ricerca in bilico tra scienza e politica

Serviva arrivare a uno stato di pandemia per rivalutare positivamente l’importanza della ricerca scientifica italiana e riconsiderare gli investimenti sulla sperimentazione? Con quanta facilità si può passare, nel giro di pochi giorni, da una sfiducia quasi totale nella scienza a una sconsiderata sopravvalutazione delle possibilità che essa ha di trovare un’immediata risoluzione a un problema di interesse globale? L’Italia sembra aver dimenticato da parecchio tempo il … Continua a leggere Il settore della ricerca in bilico tra scienza e politica

Il cigno che canta, ovvero la bellezza del dolore tra arte e scienza

Per la sua straordinaria bellezza, eleganza e regalità, la figura del cigno è usata da sempre in ambito mitologico, letterario e musicale. Oltre al Cigno di Pesaro Rossini o al Lago dei Cigni di Čajkovskij, infatti, l’uccello dal candido piumaggio ricorre spesso in miti e leggende accostandosi a un profondo senso di malinconia. È il caso del cosiddetto «canto del cigno», la narrazione popolare secondo … Continua a leggere Il cigno che canta, ovvero la bellezza del dolore tra arte e scienza