Proteste in Polonia, DDL Zan e quadri di Klimt: perché è lecito continuare a sperare?

Gli ultimi mesi sono stati cruciali per chiunque, nello stabilire se la speranza in un giorno migliore fosse più o meno auspicabile, e un modo semplice per capirlo consisterebbe, forse, nel cominciare a guardare alle cose del mondo con uno sguardo diverso, possibilmente partendo dall’arte. Nel 1908 Gustav Klimt espose per la prima volta Speranza I, un dipinto ai tempi considerato spesso scabroso a causa del … Continua a leggere Proteste in Polonia, DDL Zan e quadri di Klimt: perché è lecito continuare a sperare?

Orecchini di foglie e lacrime di sangue: vita di Papusza, la poetessa-bambolina rom

Amuleti di lampi e conchiglie di seta appese alle finestre della carovana. Porte e finestre verniciate d’oro per allontanare gli spiriti della notte e tamburelli suonati al tramonto, perché la luna non imbianchi i capelli. Orecchini fatti con la corteccia e Phuri Bibì, la Signora rom «vestita di stracci ma che risplende come oro» che ogni notte protegge i neonati e soffia canzoni d’amore per … Continua a leggere Orecchini di foglie e lacrime di sangue: vita di Papusza, la poetessa-bambolina rom